Di cibo e altri racconti..........

mercoledì, giugno 28, 2006

Caprese!


Niente di particolare!

Giusto...

-1 mozzarella di quelle buone buonissime (che sia di bufala o fiordilatte a voi l'ardua sentenza)

-2 pomodori grandi tondi maturi freschi profumati.....

-olio extra vergine di oliva

-una spolverata di sale

-una spolverata di origano

E il gioco è fatto.

Basta ricordarsi di inserire all'interno uno stuzzicadenti per tenere in piedi la torre!

Buon weekend...che qui a Roma si fa il ponte lunghissimo!

lunedì, giugno 26, 2006

Limoni ripieni gamberoni & moscardini

Ricettina estiva per un antipasto profumato e per stare pochissimo vicino ai fornelli!

Per 2 limoni grandi

-2 limoni

-6 gamberoni
-3 moscardini
-2 cucchiai di pangrattato
-80gr di robiola fresca
-sale
-succo di limone
-erba cipollina
-pepe bianco
-1 spicchio d’aglio

Svuotare i limoni e far macerare i gamberoni sgusciati con il succo ottenuto, due cucchiaini di erba cipollina un cucchiaino di pepe bianco.

Tagliare i moscardini a pezzi piccoli, come un ragù e farli cuocere per 3 o 4 minuti in una padella dove si sarà scaldato dell’olio con uno spicchio d’aglio.

Tagliare a pezzetti i gamberoni e mischiarli con il succo e la robiola fresca e i moscardini scolati.
Aggiungere il pangrattato precedentemente tostato in una padella antiaderente, mescolare bene, salare e riempire i limoni.
Servire i limoni ben freschi.

giovedì, giugno 22, 2006

Cake pancetta e robiole d'Alba

Ho provato alcuni prodotti San Lorenzo e devo dire che sono di una qualità indiscutibile.
Uno di questi prodotti è la confezione di Robiole d’Alba. Ottime, ricordano la consistenza dei formaggi stagionati, come il pecorino, ma conservate sott'olio mantendo la morbidezza e la dolcezza del latte. Da mangiarne un bel po’ se si è estimatori del buon formaggio.

-360gr di Farina 00
-5 uova
-1 dl di panna liquida fresca
-120gr di burro
-1 bustina di zafferano

-2 pizzichi di sale
-100gr di pancetta dolce
-100gr di Robiole d’Alba San Lorenzo
-1/2 bicchiere scarso di vino bianco
-2 cucchiaini di lievito in polvere

Rosolare la pancetta tagliata a dadini in 2 dita di bicchiere d’olio e.v. finchè non sarà morbida, non abbrustolita.
Impastare le uova con il burro ammorbidito e tagliato a pezzetti il vino la panna.
Aggiungere la farina, 2 pizzichi di sale e il lievito. Aggiungere la pancetta e l’olio avanzato, la robiola tagliata a pezzettini e impastare bene.
Mettere il composto in uno stampo da cake precedentemente imburrato e infornare per una mezz’oretta a 180°, almeno finchè non si sia formata una crosticina e inserendo all’interno la punta di un coltello non ne esca pulita.

martedì, giugno 20, 2006

Il MeMe delle "Confessions in Groups of 5"

E così visto che cercare è l'argomento della giornata mi ritrovo anche il primo MeMe Della mio blogovita dove si cerca un pò ovunque....

Invitata da Ilva di Lucullian Delights, come fare a sottrarsi!

Confessions in Groups of 5 .Confessioni a gruppi di 5 (credo...)

-5 cose nel mio freezer:

*Pane congelato già tagliato a fette da 40 gr (odio il mio dietologo, ex dietologo)

*Mezza confezione di tacchino congelato un anno fa. Quando ho mangiato la prima metà mi sono detta che i tacchini mi annoiano. E allora ho lasciato l'altra metà in esilio....crudele....

*I cubetti del ghiaccio. Che ogni volta che li vado a prendere tanto sono sporchi di molliche. Se sono sola...beh...fa niente ...Ma se c'è il fotografo...niente da fare!

*Una confezione di nasello surgelato in squallide bustine monodose.

*Una confezione di merluzzo vedi sopra la triste storia del nasello.

-5 cose nel mio armadio:

*Continuo a tenere un vecchio cappotto di lana fatto a mano da mia madre. Beige. Terribile. Mai messo. Ma è sempre li.

*2 gonne di cui sono orgogliosa, pezzi unici di un negozio di via Nazionale vintage. Messe numero 2 volte. Eppure mi piacevano tanto...

*Scarpe. Neanche un paio con i tacchi. Neanche uno. Anzi uno si, comprato a Milano, usato numero 1 volta per un appuntamento..ehm..galante. Sembravo una papera. Mai più. Chi mi ama mi segua sulle mie All Star scozzesi se ha coraggio!

*Una cyclette.

*Un orso polare (scherzoooooo)

Avrò l'armadio di Mary Poppins o un armadio ripostiglio?

-5 cose nella mia macchina:

Non ho la macchina ma un motorino anziano e stanco, un cinquantino che a malapena regge una salita e che quando vado troppo forte borbotta...
e dentro il bauletto c'è solo

*Un impermeabile celeste per le piogge improvvise e non.
che il resto con il cavolo che lo metto, che poi mi rubano tutto!

-5 cose nella mia borsa:

*Un pacco di tabacco Oldholborne giallo

*Un pacchetto di cartine

*Un pacchetto di filtrini
che le sigarette me le faccio da me, si fuma meno e si risparmia. Certo, ne va di gran lunga della femminilità ma vuoi mettere dopo quando hai i soldi per comprarti un dentifricio sbiancante in farmacia?????

*Un lucidalabbra

*2 telefonini (sigh, la dura vita dei consulenti)

Mi piacerebbe invitare 5 persone a fare questo meme
e come dice Ilva, se vogliono bene! nessuna costrizione!

Ema di Arrivederci amore, ciao
Apprendistacuoca di Delizia
Miro di Le cose che piacciono a me ma forse è troppo lontana questi giorni...
Pepissima di Ta-dah,pubblicità! che non è un food blog ma ... cavoli quanto è fico!
Alice di Alice e il vino

Ciaoooooooooooooooooooo!

Chi cerca trova


Chi cerca trova. E chi non cerca? Trova sempre.

Cercare l'anima gemella.Se non cerchi l'amore arriva. Cercare l'ago in un pagliaio. Cercare il pelo nell'uovo. Cercando Nemo. Cercare la doratura perfetta.Chi più ne ha più ne metta.

Impazzendo alla ricerca di un Capodanno low cost a New York....

venerdì, giugno 16, 2006

E io stasera mi spappo questo....


http://www.darumasushi.com/

Che dopo una settimana a stecchetta mi ci vuole.
Che dopo una settimana che non ti vedo ci vuole.

Che il sushi è una delle 5 apoteosi della goduria mondiale.
Che io le bacchette alla fine non le uso mai.
E tutte le mani si appiccicano di salsa alla soia.
E poi si ride.
Che ogni volta ti dico che non è mai abbastanza.
E che il sashimi è una delusione perchè ce n'è poco.
Che ogni volta finisce una bottiglia.
E poi si ride.
Che quando ci siamo persi non l'hai mai mangiato con nessun'altra.
E neanche io.

Al momento io lo metto al primo posto.

Eh.

mercoledì, giugno 14, 2006

In fondo in fondo....


E' che in fondo in fondo...ma neanche troppo in fondo, nella vita ci vuole culo.

Tanto culo.

E vale per tutti!

Amen.

lunedì, giugno 12, 2006

Gnocchi gorgonzola & radicchio con cumino

Io svengo per i formaggi. Sono una droga,pesante, alla quale non rinuncio. E punto!
Sugli gnocchi men at work. Quindi al momento ci mangiamo quelli del Signorotto tanto bravo e simpatico….

Per 4 porzioni

-1 chilo di gnocchi
-un cucchiaino di burro
-400gr di gorgonzola dolce
-un bicchiere di panna fresca
-2 trevigiani medio- piccoli o uno grande
- semi di cumino
-1 spicchio di aglio
-olio e.v.o.

Lavare il radicchio e tagliare le foglie a listarelle sottili. In una padella scaldare 5 o 6 cucchiai di olio con lo spicchio di aglio. Una volta scaldato aggiungere il radicchio e girare bene facendo rosolare. Salare e mescolare un cucchiaino raso di semi di cumino. Lasciar cucinare finchè la verdura non sarà ben appassita.

In un’altra padella far sciogliere il burro. Aggiungere il gorgonzola tagliato grossolanamente. Il formaggio inizierà a sciogliersi. Aggiungere la panna e girare a fuoco basso finchè non si otterrà una crema densa ed omogenea.

Lessare gli gnocchi, scolarli non appena vengono a galla e mantecare nella padella con i formaggi.

Impiattare mettendo gli gnocchi sul piatto e adagiando una cucchiaiata abbondante di radicchio nel mezzo della pasta.
Non indicato per cene romantiche! A fine pasto ci si deve solo crogiolare alla riscoperta del proprio io…

venerdì, giugno 09, 2006

Meringhe ricoperte di cioccolato fondente

My life in black & white

Per una ventina di meringhe

-2 albumi
-un pizzico di sale
-160 gr di zucchero
-50gr di cioccolato fondente 70%

Due albumi bastano anche per la base di una torta di circa 21 cm di diametro.

Aggiungere un pizzico di sale agli albumi. Montarli a neve fermissima. Aggiungere una cucchiaiata di zucchero e mescolarlo agli albumi montati girando dal basso verso l’alto. Incorporare bene e ripetere l’operazione per almeno tre cucchiaiate di zucchero. Alla fine aggiungerlo tutto e amalgamarlo bene al composto sempre girando dal basso verso l’alto. Il composto inizierà a “filare”. È pronto.

Rivestire una teglia con della carta da forno (è importante altrimenti si cuociono male).
Con una siringa da pasticciere creare le meringhe con la forma desiderata.
Impostare il forno al minimo del minimo. Far cuocere le meringhe fino a completo seccamento. Questa è l’operazione più delicata perché si bruciano in fretta. Se il forno diventa troppo caldo, continuare a far cuocere con lo sportello aperto. Ci vuole circa un’ora, un’ora e mezzo con il calore bassissimo.
I puristi affermano che le meringhe andrebbero cotte con la sola luce del forno lasciandole dentro una notte intera.

Sciogliere a bagnomaria o a microonde il cioccolato. Una volta che le meringhe saranno fredde, passarle nel cioccolato, riadagiare sulla carta da forno fino ad indurimento del cioccolato.

Potete usare l’impasto per creare delle basi torta sconvolgenti!

giovedì, giugno 08, 2006

1000

1000 ????? 1000?????

Ora decollo eh! Ora spicco il volo e poi ritorno!!!!!!!!!!!!!!!

WOW.

lunedì, giugno 05, 2006

Ravioli cicoria & pomodorini

Ok mi sembra ufficiale, qui di secondi neanche l'ombra....prima o poi mi cimenterò.

Intanto la pasta sta invadendo archivio e pancia!

Per 4

Per i ravioli:

- 400gr farina 00

-200ml latte

-un pizzico di sale

Per il ripieno di cicoria:

-8 etti di cicoria

-1 peperoncino

-sale

Per il sugo:

-pomodorini

-aglio

-olio e.v.

-sale & peperoncino

Impastare la farina con il latte e un pizzico di sale fino ad ottenere una pasta liscia morbida e omogenea. Lasciar riposare una mezz'oretta.

Eliminare la parte dura del gambo della cicoria, lavare bene e scolare. Scaldare in una padella capiente l'olio e fare imbiondire 2 spicchi di aglio ed un peperoncino. Gettarvi dentro la cicoria, addolcire il fuoco coprire e all'occorrenza, dopo una decina di minuti aggiungere un terzo di bicchiere d'acqua e far asciugare. Togliere l'aglio e il peperoncino. Tagliarla parecchio, io lo faccio con le forbici direttamente in padella.

Preparare il sugo. A vostro piacimento scegliere la quantità dei pomodorini. Ne serve circa una confezione intera. Lavare i pomodorini tagliarli in quarti e farli cuocere in una padella con olio aglio e un peperoncino. Quando si saranno ammorbiditi salare schiacciarli un pò con la forchetta, farli saltare ancora per una decina di minuti.

Stendere la pasta (con la macchina step 7) . Adagiare sul rettangolo di pasta, nella parte superiore, a distanza costante di circa un centimetro, la cicoria con un cucchiaino fino a riempimento del rettangolo. Con la parte rimasta vuota sttostante coprire i ripieni come se fosse una coperta.... Con le mani fare fuoriuscire un pò di aria e iniziare a tagliare i ravioli con il tagliapasta.

Lessare i ravioli per circa 5 minuti (assaggiare prima di scolare). Riaccendere il fuoco e farla saltare con il sugo di pomodorini e servire.