Di cibo e altri racconti..........

mercoledì, maggio 31, 2006

Trofie & scarola

Ora. Sono rimasta folgorata dalla ricetta postata da cavoletto perchè era da un pò che volevo provare a fare una crema sia di scarola che della più semplice lattuga. Ho alleggerito un pò la ricetta togliendo le olive i capperi e quant'altro. Lasciando insomma solo la scarola.

Vederla compiuta mi ha fatto venire ancora più voglia di mangiarla. Inoltre volevo provare a fare le trofie, che secondo me ci stavano tutte.

Il mio appello è : c'è qualcuno che sa fare la forma delle trofie e me lo spiega????

Le mie assomigliavano più a dei lumaconi (bleah) che a della pasta!!!! Fortunatamente il sapore ha fatto dimenticare gli inestetismi (mantra che mi ripeto anche nella vita quando non riesco a entrare negli abiti degli anni prima eh!)

Per 4:

La pasta:

-400gr di farina 0

-acqua q.b.

-sale

Salsa di scarola:

-2 scarole

-1 spicchio di aglio

-olio e.v.

-sale & pepe bianco

-50gr di mandorle pelate

In un recipiente capientissimo aggiungere un pizzico di sale alla farina. Iniziare ad aggiungere acqua e ad impastare, ad impastare ed aggiungere acqua, fino a quando non si ottiene una pasta liscia ed omogenea.

Per fare le trofie (in teoria) staccare dei pezzettini grandi come ceci dalla palla di pasta e usando il palmo della mano allungarle e arrotolarle così da avere i lati più sottili e l'interno più cicciotto.

Io evidentemente questo gioco del palmo della mano non l'ho capito....

Comunque.

Pulire le scarole ed eliminare le foglie più dure.

Lessare in abbondante acqua le foglie di scarola per 5 minuti. Senza scolarle troppo metterle nel mixer e tritarle con due cucchiai di olio lo spicchio di aglio e una manciata di mandorle.

Assaggiare la crema e aggiustare di sale e pepe e anche di olio se non risultasse abbastanza cremosa. Lessare la pasta. E' pronta quando vengono a galla le trofie. Ripassarla in padella con la crema di scarola.

Servire con le mandorle tostate in una padella antiaderente senza olio.

5 commenti:

alice e il vino ha detto...

adoro le mandorle ... devo sperimentarla assolutamente!
ciao a prestoB

emaufff ha detto...

uehhhhhh e tante lacrime: tu sai perché!
:-(

LaCuocaRossa ha detto...

secondo me le mandorle con la scrola ci stanno benissimo..così, lo dico a istinto...
p.s. bella la bambina e la poesia, è esattametne quello che penso guardando mia figlia

.guido. ha detto...

ho scoperto le tua pagine per caso e mi hanno affascinato per stile parole immagini ricette che cercherò di imitare con le mie scarse capacità e la mia poca pazienza. complimenti davvero. e grazie.

io sapevo, ma non l'ho mai fatte, che per fare la forma a spirale delle trofie si fanno dei "vermini" di pasta che poi si arrotolano attorno ad uno stecchino per dare la forma... magari funziona.

Tiziana ha detto...

Ho trovato il tuo blog ora, proprio mentre cercavo anch'io una spiegazione su come fare le trofie. Se tuttora non sei riuscita a trovarne una, ecco un lnk sul sito petitchef.it. Su questa pagina http://www.petitchef.it/ricette/trofie-fatte-in-casa-fid-335372 c'è un filmatino brevissimo ma molto chiaro su come fare le trofie. E' facilissimo, basta solo fare un po' di esperienza.