Di cibo e altri racconti..........

domenica, maggio 14, 2006

Le Crostate: Pannacotta & fragole

La crema non è che mi faccia impazzire e allora, avevo una gran voglia di fragole, le fragole con la panna sono una delizia e così ci ho provato. Il risultato, me lo dico da sola ! è stato più che soddisfacente!!!!

Per uno stampo di c/a 30 cm

Per la frolla :

-300gr di farina 00

-150gr di burro

-150gr di zucchero

-3 tuorli

-un pizzico di sale

Per la panna cotta:

-1 litro di panna fresca

-100gr di zucchero

-6 fogli di gelatina

-un pizzico di vaniglina (option)

-1 Kg di fragole belle e mature

Per la gelatina di guarnizione:

-250ml di acqua

-1 cucchiaio di zucchero

-3 fogli di gelatina

Fare ammorbidire il burro e tagliarlo a pezzettini. Impastare velocemente insieme a tutti gli ingredienti per la frolla finchè non si otterrà una pasta liscia e omogenea. Far riposare per una mezz'ora in luogo fresco e asciutto. Disporre la frolla in uno stampo precedentemente imburrato e infarinato , coprirla con carta da forno e fagioli secchi che facciano da peso e infornare a 180° per una mezz'ora in forno. A circa metà cottura togliere delicatamente la carta da forno. Sfornare a completamento della doratura

Mentre la crostata cuoce preparare la panna cotta. Mettere a bagno in acqua i fogli di gelatina. Far bollire la panna con lo zucchero, raggiunto il bollore e fatto ben sciogliere lo zucchero, togliere dal fuoco e amalgamare ad uno ad uno i fogli di gelatina. Mescolare bene e mettere da parte (giusto il tempo di cottura della crostata altrimenti pian piano va solidificandosi!)

Tagliare le fragole.

Una volta raffreddata la crostata riempirla con la panna cotta. Passare in frigo per un 15 minuti. Togliere dal frigo ed adagiare le fragole nella panna cotta seguendo un vostro disegno personale personalissimo!

Ora, io la gelatina sopra ce l'ho messa. Ma davvero, se ne può fare a meno visto che l'unica finalità è quella di conservare le creme per le pasticcerie. Il sapore è neutro ma confonde la concentrazione delle papille verso la fragola! Giuro eh!!

Comunque:

Far bollire l'acqua con lo zucchero. Spegnere ed aggiungere i fogli di gel reidretati. Mescolare bene far raffreddare e versare, aiutandosi con un mestolo, sulla crostata già raffreddata da almeno 3 o 4 ore!

8 commenti:

il maiale ubriaco ha detto...

crostata panna cotta e fragole...niente di piú semplice, ma sai che esplosione di sapori in bocca!! soprattutto ora che l'esate é alle soglie direi che questo dolce ia sicuramente da provare...davvero buono...e bella la foto!

Re

La Ballera ha detto...

Grazie! devo dire infatti che le fragole mature e profumate hanno fatto un bel lavoro!

apprendistacuoca ha detto...

per la crema io invece IMPAZZISCO ma questa tua idea mi stuzzica non poco...terrò presente!
baci

lalla ha detto...

ciao
complimenti oltre che bellissima sembra emanare un profumo spettacolare
complimenti....
baci lalla

alice e il vino ha detto...

Dovrò assolutamente proporla ai miei piccoli uomini ...
ciao e grazie

Mab VMP Stroop ha detto...

Lo sai che ho fatto il tiramisù l'altro giorno senza avvelenare nessuno e anzi.. era buono!!!!Ora proverò a fare il salto di qualità con questa tua ricettina qua, speriamo bene!ti farò sapere,
Mab

La Ballera ha detto...

Brava! questa ricettina è facilissima! se hai bisogno chiedi supporto!
ciaociao

Anonimo ha detto...

Domanda: nelle ricette per panna fresca si intende la panna da montare o la panna per cucinare??